lunedì 10 settembre 2007

Concerto

Gatto ... trascorsa un'altra domenica ... le vacanze sono oramai solo un ricordo ... un gran bel ricordo ... per me ... ma anche per te!
Alle volte ti guardo e mi domando: "Chissà se rimpiangi la casa di villeggiatura, la mamma e il papà ... chissà se ti piace la casa nuova ... chissà se sei contento di essere tornato con me ... chissà ... chissà ..."
Io sono felicissima di ritrovarti dietro la porta di casa al mio ritorno ... la casa nuova mi sembra più "casa" da quando sei di nuovo con me!
D'accordo ... ci sono delle nuove regole da rispettare: niente bisogni dentro i vasoni del terrazzo ... il bagno a secco ogni tanto (per non sentire più le lamentele dell'uomo-anti-gatto) ... e una bella spazzolatina tutte le sere ...
Ammettilo, però, ti piace essere "strigliato" ... lo capisco da come inarchi la schiena ... tutto gongolante ... e ti muovi miagolando come per dire: "Un po' più giù ... un pochino più a destra ... sì, proprio lì ... ahhhhhhhhh ... che bello!!!"
:o)
E che bello il concerto a cui ho assistito ieri sera.
Beethoven!
E che piacevole sorpresa trovarsi circondata da tutte quelle persone ... eravamo tantissimi! Tanti giovani intorno a noi (non che io sia vecchia, sia chiaro ... togliti subito quel sorrisino da sotto i baffi!) ... segno che, se proposta a prezzi accessibili, la musica classica non rimane relegata ad una ristretta elite ...
Ad un certo punto, poco dopo l'inizio del concerto assisto ad una scena commovente ... da altri tempi, oserei dire.
C'è una ragazza giù in platea, seduta per terra di fianco alla carrozzina della mamma (o sorella ... chissà!). Ad un certo punto, un ragazzo (o un uomo ... chissà!) si alza, le si avvicina e , sussurrandole qualcosa, le cede il posto ... una sedia al bordo della platea, in modo da poter tenere vicino a se anche la mamma. Lui rimane in piedi proprio sotto le gradinate, in disparte, per tutto il concerto.
Bella musica, gatto ... suonata benissimo ... e alla fine un grande applauso.
E io ho applaudito ... i musicisti, il direttore d'orchestra, Beethoven ... ma ho applaudito anche un gentiluomo che, per il suo gesto di generosità gratuita, ha regalato qualche battito in più al mio cuore ... orgoglioso, una volta tanto, di appartenere alla razza umana!

10 commenti:

caska ha detto...

Ciao bella ,almeno una volta un gentiluomo !!!,mi rallegro ti sia piaciuto il concerto ci vediamo sabato ;)

JAJO ha detto...

Ma allora "tornasti" :-D
Sono contento che le vacanze ti siano andate bene (anche io ho molte "idee" da riordinare :-D), che l'incontro con Leo sia stato "come la prima volta" :-D e che si sia ambientato a casa nuova (ma si sa che i miciotti sono molto accomodanti quando c'è un nuovo mondo da scoprire).
E sono un po' contento anche per il gentiluomo del concerto (non per vantarmi ma mi inserisco in questa categoria, oramai in costante estinzione) :-D
Bentornata !!!

knitaly ha detto...

Bentornata!!! ;)

Typesetter ha detto...

Già, peccato che ieri sera in metropolitaiana nessuno abbia alzato il sedere per far accomodare una coppia di signori, pe quanto ben corservati, almeno ottantenni: sedute solo persone dai 20 ai 50, in piedi io (che sono rimata in piedi quando si sono liberati dei posti) e i due signori in questione.

E ben tornata!

Ussa ha detto...

Ben tornata!! Il gattone è sicuramente contento di essere tornato, anche se in una casa nuova.. Anche la mia gattaccia è tornata, ieri mattina l'hanno riportata a casa i miei, quando mi ha vista era contentissima, stamattina però si vedeva che le mancava un po la campagna, povera Mina.

yokikoli ha detto...

Bentornata anche da parte mia!!!
Leo di sicuro è felice di essere tornato a casa con te...certo ogni tanto farà finta di rimpiangere le vacanze... ma lo farà solo per avere più coccole da te...è un furbacchione...come tutti i gatti infondo! baci

paola dei gatti ha detto...

ed il concerto delle fusa, quando sei tornata, dove lo metti?

marbe ha detto...

Bentornataaaa!! una coccolosa grattatina anche da parte mia al Leo.
Ahhh... che bello!!! vedere che esiste ancora qualcuno educato. Ormai sono come mosche bianche ma finché ci saranno mamme che non fanno alzare i pargoletti per far sedere una persona più grande di loro sarà sempre peggio.
un abbraccio

Tulip ha detto...

Ciao a te e al tuo gatto!

zrinka ha detto...

caska: sì, sì ... ci vediamo sabato! Non vedo l'ora di vedere i vostri nuovi lavoretti :o)
jacopo: tornai!tornai! Sono contenta, allora, di aver fatto la conoscenza di un gentiluomo in via di estinzione come te :o)
Ogni giorno che passa mi scontro con l'indifferenza e la maleducazione dilaganti ovunque ... prendendo in prestito un detto della mia mamma fiorentina: "La madre dell'ignoranza è sempre incinta ... e l'educazione è morta bambina" ... purtroppo!
knitaly: grazie!
silvia: non immagini quante volte io rimanga stupita dall'indifferenza della gente nei confronti degli altri ... basterebbe un piccolissimo gesto per regalare qualcosa di grande ... un sorriso, una parola gentile, il cedere il proprio posto agli anziani ... costano così tanto?
Mah!
Ci vediamo domani alla Triennale :o)
elisa: anche al Leo, manca la casa di villeggiatura ... aveva più spazio per gironzolare a sua disposizione ... due compagni di gioco (un altro micetto e un cagnolino) ... ma qui ha me :o)
Un saluto alla tua Mina!
martina: hai proprio ragione! Che adorabili furbacchioni che sono i nostri a-mici!
Ciaoooooooo
paola: era un assolo ... molto tenero e toccante ... loro sì che sanno come prenderti!
ernesta: grattinata coccolosa a destinazione!
Tulip: Ciaooooooooooooo!!! Che bello che sei tornata!!!!