martedì 31 luglio 2007

Chi la fa l'aspetti

Che soddisfazione mi sono presa, ieri, Leo ... non immagini neanche quanto avrei voluto raccontartela ieri sera, al mio ritorno dal lavoro ... già, peccato che tu sia ancora in montagna, in villeggiatura dalla mamma e dal papà!
Uffi!
Ancora qualche giorno, sistemo un paio di cosine necessarie post trasloco, e poi vengo su a prenderti e ti porto nella nostra nuova casetta ... spero tanto che ti piaccia ... avrai un balcone grande grande tutto per te!
Se solo riuscissi a parlare al telefono ti avrei chiamato per raccontarti tutto ... e già ti immaginavo ridere sornionamente sotto i baffi :o)
Che cosa mi è successo?Come al solito il treno è arrivato con 20 minuti di ritardo ... sono salita sul carro bestiame (perchè siamo sempre tutti in piedi, pigiati come delle bestie ... nonostante i non pochi euro che paghiamo di abbonamento!!) ... al caldo soffocante, stanca dopo una giornata
di lavoro, con un sacchetto della spesa in mano (minimo indispensabile per la cena) e borsa nell'altra ... e, come se non bastasse, con la pressione sotto le scarpe.
Dopo una fermata si libera un posto ... faccio per avvicinarmi, quando un signore fresco fresco, con solo un libro in mano, incurante del mio aspetto "svengo da un momento all'altro" si siede prima di me ... e, con un sorrisetto ironico, mi guarda e mi dice: "Peccato, sono arrivato prima io" ... e si mette a leggere.
Finalmente arriva la mia fermata ... e, dopo venti minuti di agonia, in piedi e accaldata mi accingo a scendere ... ma prima mi fermo di fianco al tizio che mi ha fregato il posto, prendendomi anche in giro ... lo guardo e gli faccio: "Comunque non è stato un omicidio, no ... perchè George si è suicidato ... e sì ... ed è stata la sua amica Beth a ficcargli la vanga nella pancia, una volta morto, per depistare le immagini" ... non contenta, notando il suo pallore in volto, gli rivolto un simpatico sorriso e ho continuato: "Peccato, avrebbe dovuto finire il libro prima di incontrarmi!" ... e sono scesa.
Leo, mi sono sentita una "grande"!!!

12 commenti:

yokikoli ha detto...

miticissima!
solo grande ti sei sentita? io avrei fluttuato nell aria con un aurea divina intorno dalla soddisfazione!
ben gli sta al tipo!
fantastica eheheheh

Justine ha detto...

LOL ma sei diabolica!!! HAHAHAHA ma che cretino questo sul treno, hai fatto TROPPO bene! Hahaha grandissima!

Che bello il tuo Leo in villeggiatura in montagna, sarà tutto fresco e riposato quando lo porterai nella nuova casa. Che emozione!

Typesetter ha detto...

Non vorrei dire, ma non tutti sono sensibili agli spoiler. Alcuni (io per esempio) leggono sempre prima la fina: non riesfco a leggere un romanzo di cui non conosco la fine!

Giovanna ha detto...

sei stata cattivissima! però se lo è meritato.... dove è finita la galanteria?

Elisa ha detto...

CIAO!!! E' bellissimo questo blog di dialogo con il tuo micio.. Mi hai conquistata alla prima riga.. tornerò spessissimo a leggerti! Elisa

paola ddei gatti ha detto...

sei grande!
ti aggiungo ai miei link e mandami qualche foto di leo da mettere negli album degli amici!
paola

caska ha detto...

jajajajjaja...... sei mitica! a me non piacciono gli spoiler, ma hai fatto benissimo sperim non che tu non te la prenda con me per le foto ;),come va col traslocco????
Bello il tuo Leo sai che anche io ho un Leo a Madrid :)

zrinka ha detto...

yokikoli: bhe, fluttuare nell'aria proprio no, ma ti assicuro che quando sono scesa dal treno la mia pressione era risalita a livelli accettabili :o)
justine: non vedo l'ora di portare il mio piccolo nella casetta nuova ... mi manca proprio un sacco! Si sente che in casa manca qualcosa ... ma credo che tu riesca a capirmi :o)
typesetter: bhe, vorrà dire che se mi farai arrabbiare ti racconterò l'inizio del libro :o)
giovanna: me lo sono chiesta anch'io "dov'è finita la galanteria?!?"
elisa: io, invece, è già da un po' che passo a trovarti ... ti ho anche lasciato qualche commento qua e là ... forse perchè un pochino ti sento a me affine ... magari mi sbaglio, ma ti immagino come una ragazza un po' maschiaccio, forte e decisa, controccorrente ... però dolce e tenera dentro ...
paola: va bene ... appena gliene scatto qualcuna te le mando ... così le inserisci nel tuo album degli amici! Grazie anche per il link :o)
caska: il trasloco per fortuna è agli sgoccioli ... ora viene il peggio: riordinare e pulire tutto :o( ... va bhe, pazienza, ci tocca! E com'è il tuo Leo spagnolo? Un gatto caliente?

ernesta ha detto...

Ciao Cinzia, sei stata una grande....ha avuto ciò che si meritava con la sottigliezza che solo una donna può avere.
E' pur vero che abbiamo voluto e quasi ottenuto la parità ma l'educazione ed il rispetto lo dobbiamo e ci è dovuto al di là che si sia uomini o donne.

JAJO ha detto...

Ciao Zrinka.
Sono capitato qui per caso (attraverso Tulip) e mi sono subito innamorato del tuo diario-blog :-D ,di Leo è impossibile non farlo: (quella foto con il cappellino è strepitosa: MITICOOOO !!!!! il mio Shere Khan - Miciolo per gli amici - era :-( uguale a lui).
Ti capisco bene poi perchè anche Pallino, il mio attuale "micino" di 8 chili abbondanti, mi sta sempre addosso, malgrado fosse "in origine" il gatto della mia compagna e delle sue due figlie !!: ormai però è inseparabile da me che gli do da mangiare e lo coccolo... forse sono un uomo "attira-gatto"?!? :-D
Ti incollo un collegamento dove puoi vedere un paio di foto del " fenomeno" :-D http://viaggi-cucina-e-io.blogspot.com/2007/08/vacanze-2007-giardino-in-umbria.html

Comunque con quel tipo STR...ANO del treno sei stata G R A N D I O S A !!!! Certo... che cafone !! Ti chiedo scusa io a nome della "categoria" :-)

p.s.: dimenticavo.... Ti "linko" al mio blog perchè hai trovato una formula proprio originale di tenere un diario: capiterò molto spesso dalle tue parti.

Ciaooo, anzi.... Miaooo :-)

Jacopo

Arruffata ha detto...

Mi imbatto per caso in questo blog e... ragazza, sei stata una grande, non c'è altro da dire.
Tornerò da queste parti insieme ai miei quattro quadrupedi :-)

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e